Il mercato RFID nel 2015

Data: 15.02.2016

Nel settore Sicurezza la tecnologia RFID è molto diffusa nelle applicazioni del Controllo Accessi di prossimità. Infatti molte aziende hanno proposto una gamma di lettori e tessere basate soprattutto su tecnologia 13,56 Mhz. Mifare Plus , Mifare DesFire EV1, ed IClass Hid simile, tutte ritenute al momento più sicure dopo le clonazioni avvenute qualche anno fa delle tessere Mifare normali avvenute in università Olandesi e Tedesche. Si continuano ad usare anche frequenze basse, più economiche ma meno sicure, come EM 4102 125Khz. Queste tecnologie applicate al Controllo Accessi ha generato è stà dando fatturati di rilievo anche in Italia e parlando di forniture materiali agli installatori sui circa 40 Mil.Euro. Fatturato suddiviso tra tessere,lettori, controllori e software di gestione , spesso integrati con la CCTV. Naturalmente il fatturato verso il cliente finale , comprensivo di installazione, è molto più alto. Per avere un paragone il mercato della CCTV quindi telecamere Analogiche ed IP, videoregistratori analogici ed IP, software ammonta a circa 120 Mil.di Euro per il mercato Italiano. Ambedue i mercati sono in crescita , ma quello del controllo Accessi è più specialistico e d anche più remunerativo, ha più margine.

Finalmente dopo molti anni di test ed impianti Pilota, anche in Italia in mercato RFID per applicazioni Industriali e commerciali stà progressivamente aumentando sensibilmente. In Italia, durante gli anni di crisi e recessione industriale dal 2008 al 2015,  molti progetti avevano subito degli stop, spesso ingiustificati , dovuti ad una mancanza di prospettiva di crescita ad una crisi forte che si è sentita su tutti i settori. Questo nonostante gli importanti vantaggi che la tecnologia permette di ottenere, non ultimo riduzione di costi ed aumento dei servizi innovativi a disposizione. Oggi nel 2015 stiamo osservando un importante fenomeno opposto che è un po’ la metafora della situazione Italiana in questo momento: è tornato l’ottimismo che si traduce in aumento di applicazioni industriali RFID anche in Italia. Soprattutto il comparto della moda sta aiutando la divulgazione della tecnologia RFID , sono nate nuove aziende specializzate nelle soluzioni oppure si sono sviluppati nuovi settori nuovi in aziende già esistenti. Anche il settore della Logistica sta beneficiando importanti vantaggi con l’utilizzo della tecnologia, come quello industriale e di automazione in generale. Si contano attualmente decine di aziende, che stanno sviluppando oppure già utilizzano la tecnologia RFID con un giro d’affari che calcoleremo nel prossimo numero , e terremo monitorizzato in futuro. Stiamo infatti raccogliendo dati per una ricerca più precisa. Questo nuovo mercato rappresenta una valida alternativa per le aziende installatrici, che normalmente operano nel settore Sicurezza. In pratica è un lavoro di installazione molto simile: installare antenne e lettori, caricare o sviluppare software di applicazione. Questa nuova attività RFID di proposta, progettazione, installazione e manutenzione deve essere condotta in modo professionale e dopo una buona preparazione, infatti sono molte le insidie tecnologiche ed i punti di criticità da risolvere. Non è consigliato rischiare ed affrontare lavori senza la dovuta preparazione.

Per informazione tra le aziende che già utilizzano la tecnologia RFID si annoverano:

Nel mondo:

Decathlon, Mark and Spencer, Michelin, Wall Mart, Gerry Weber, Airbus, Borsheims Jewels, Marc’O Polo,

Nella moda in Italia:

Ferragamo,Colmar, Missoni, Zegna, Moncler, Imperial,Maliparmi, Zara, Armani, Pirelli PZero.

Nell’Industria e logistica: Fiat,Yoox,Saipem,AirFrance,SacaBio bomole gas,Saipem ed ENI,Augusta Elicotteri, New Asco, Roline, Centinaia di Biblioteche pubbliche e private,Waste management con molti comuni.

VANTAGGI DELLA TECNOLOGIA RFID APPLICATA ALL’INDUSTRIA: LE FREQUENZE APPLICATE.

La tecnologia RFID applicata all’industria offre vari vantaggi i più significativi sono: tracciamento della produzione, controllo dei produttori esterni, riduzione dei tempi di logistica, forti riduzioni dei tempi di inventario, just in time fare arrivare la merce mancante nello scaffale-aumento delle vendite, anticontraffazione , gestione dei ritorni in fabbrica dei prodotti, garanzie online ed /o sul pezzo. Un veloce ritorno dall’investimento spesso in 6 mesi-1 anno,la riduzioni di costi, eliminazioni di canali paralleli, Identificazioni degli oggetti nell’ecosistema internet delle cose. Internet of the things sarà basato anche su oggetti muniti di tag Rfid.

 Per ottenere queste funzioni tramite l’installazione di sistemi RFID si sono utilizzati sopratutto TAG con le frequenze 13,56 Mhz. HF; e 968 Mhz. denominata UHF. Si sono utilizzate anche altre tecnologia attive Rfid, talune che provvedono anche alla localizzazione del bene nell’ambito di un sito.

Esempio di TAG HF frequenza di lavoro 13,56 Mhz. Disponibile in vari formati , tipologie di materiali e Chip.

Portate di lettura basse: da 2-3 cm. fino a max. 80 cm. dipendenti dalle dimensioni del tag , dalla potenza del sistema di lettura e dalle  sue antenne.

Considerata la sicurezza del chip è consigliabile su applicazioni di sicurezza come anticontraffazione e pagamenti elettronici .

Meno è sensibile ai disturbi dell’acqua e del ferro. E’ adatto ad applicazioni di alta sicurezza con chip adatti. La tecnologia NFC è una derivazione di questa applicata al cellulare. Essa permette di avere oltre che abilitazione ai pagamenti elettronici anche all’interazione con il pubblico tramite l’uso del cellulare con l’ausilio di app. Infatti appoggiando il telefonino al bene munito di tag, esso ci dirà dove è stato prodotto, quando, se è originale, foto e quant’altro sarà previsto dal software. Immaginiamoci quante applicazioni si potranno fare anche nel settore della sicurezza.

Esempio di TAG UHF frequenze di lavoro EU 968 Mhz. Portate di lettura da 1mt. A circa 10 mt. dipendenti dalla dimensione del TAG, dalla potenza del sistema di lettura max.2W EU e 4W USA , dal materiale, dell’oggetto dove è appoggiato e dall’ambiente. Questa frequenza è stata liberalizzata in Italia da pochi anni, e questo ha finalmente aperto il mercato Rfid Industriale. Sensibile ai disturbi dei liquidi ed ai rimbalzi di strutture metalliche. Appoggiato a materiali ferrosi deve essere costruito appositamente on Metal.

E’ sensibile al disturbo dell’acqua presente nel corpo umano, per essere letto deve essere distanziato da appositi porta badges che allontanano il disturbo dell’acqua presente nel corpo.

Adatto ad applicazioni Longe Range controllo Accessi veicolare e personale, applicazioni di tracciamento, inventario di logistica industriale. Permette letture multiple di molti tags,funzione anticollision, con velocità di lettura di centinaia di tag in pochi secondi. Questa possibilità unita al fatto di realizzare lettura automatiche dei tags ha reso possibile applicazioni industriali e di logistica, con forte risparmio di tempi: un bancale viene letto in qualche secondo, contro un tempo di parecchi minuti. Esempio un bancale di 400 beni viene letto in 6-7 secondi con Rfid contro i circa 15 minuti leggendo manualmente il Bar Code.


MAIN SPONSOR

  • SMARTREST
  • ACME
  • Avigilon
  • Technic
  • Technic
  • Temera